Archivi tag: Laura Bianco

“Il trasloco” è online // From Milano to Santa Fè

Finalmente, dopo tanta attesa, il cortometraggio “Il trasloco” è stato pubblicato sul sito Mulino Bianco. La gara è aperta, fino al 15 Giugno.

In concorso, oltre al lavoro sopracitato di cui ho curato la regia ed il montaggio collaborando con Matteo per la direzione della fotografia e Federico per la sceneggiatura, l’altro video di Raffa, Do e Lou dal titolo “Indovina chi viene a cena”. Ai vincitori verrà assegnato un viaggio studio niente meno che a Santa Fè, nel New Mexico. Speriamo di poter volare oltreoceano, se tutti date il vostro un piccolo contributo accedendo al link del concorso che trovate qui, e cliccando su “mi piace”.

Spero non vi disgusti. Buona visione a tutti 🙂

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , ,

Cut Off, finalmente

Tutto questo è un po’ come la forza di un bambino che per la prima volta muove un passo verso il mondo, fuori, così grande che quasi gli fa paura.
Dopo giorni e giorni di testate, dopo tanto vagabondaggio tra aule, case e sangue da scavare, dopo tante parole buttate e altrettante imparate, sempre, Cut Off è servito.
Almeno per ora è un po’ come un piccolo tesoro, il primo piccolo tesoro, spero di una lunga serie di piccoli e grandi tesori. Quello che si vede è un po’ quello che mi batte dentro. Non so quanto, non so dove ma tra decine di inquadrature qualcosa di profondamente mio esiste, ne sono certo, a partire dai muri che delimitano le stanze.
Ogni volta che lo ripercorro è un po’ come se tantissime scosse elettriche ripercorrano me, per distendermi le ossa, come quando la sera mi infilo sotto le lenzuola, con il buio che si aggrappa alla pelle.
Non c’è molto altro da aggiungere, è bellissimo sempre non dare troppa importanza alle parole, che, appunto, sono solo parole.

Grazie a Do, per avere condiviso tutto quello che si nasconde dietro, dentro e domani, per il risultato stupendo, per la tua sensibilità, che è anche la mia.
Grazie a Lau, per essere stata lì e restare qui.
Grazie a chi ha preferito il cielo e ha lasciato nell’aria il senso della determinazione, e mi ha insegnato a correre, sempre.

A chi soffrirà per un solo attimo di vertigini, in fondo.

Buona visione!

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,

Finalmente ritorno // Motivi per sentirmi vivo

Dopo mesi di assenza, per una ragione od un’altra, ho preso la decisione di ritornare a scrivere. Sono stati mesi strani, infinitamente veloci, che nemmeno me ne sono accorto e già ci si trova immersi a pieno nell’estate. Sono stati mesi duri, c’è stato tanto da fare ma, nonostante tutto, sono riuscito a prendermi piccole soddisfazioni personali, soprattutto per gli ultimi progetti su cui ho potuto lavorare. Ed è indescrivibile la sensazione di contentezza dopo tanto lavoro e devozione e notti a contemplare l’alba…

Questo è uno di quelli. IL LAVORO, almeno per ora.
Prima di tutto è d’obbligo ringraziare la mia fedele compagna di avventura, Dora. Non si parla solo di un bellissimo rapporto affettivo, ma di una quasi completa complicità artistica che ci permette di andare avanti, sorpassare, camminare, speriamo verso lontano. E non c’è bisogno di dire molto…sta diventando tutto così stupendo!
Questo booktrailer è stato diretto da me, mentre la fotografia è di Dora, sempre sensibile e fantastica nel trovare la soluzione più wow. Grazie, grazie, grazie e ancora grazie. Oramai siamo io e te, te ed io.
Un grazie immenso e speciale anche a Laura che, dopo l’esperienza del mio cortometraggio e di Dora (di cui tratterò più avanti), girato interamente a Bassano del Grappa, è diventata una spalla solidissima e ineguagliabile. Qui è stata aiuto operatore, ma, a dirla tutta, pure lei ha una spiccata sensibilità artistica ed è forse per questo che il nostro trio si sta rafforzando, spero sempre più.

Non posso non citare Elena Beccaro, la protagonista del video con la quale ho avuto l’onore, e sottolineo l’onore, di lavorare. Lei è stata oltre che un’ineccepibile donna, una scenografa con i fiocchi, assieme a Denise Carnini: una grandissima percentuale della riuscita del lavoro è solo merito vostro, davvero, siete stati grandi, stupendamente grandi!

Dulcis in fundo, non mi sono dimenticato della colonna sonora interamente composta e suonata dal mio amico, coinquilino e compagno di latte e pan di stelle Noumeno. Il tuo lavoro è stato eccezionale, le emozioni del video sono anche grazie ai suoni, perfettamente dosati e così profondi, malinconici…non si poteva fare di meglio.

In serbo per la prossima estate tanto lavoro, tra cui un videoclip per un duo di Torino, del quale parlerò in futuro, quando il soggetto sarà più definito. Lavorerò con la crew solita ma del resto è solo così che mi può vibrare la pelle. Dora alla fotografia, Laura come segretaria di edizione e aiuto operatore, Elena e Denise come scenografe…

…motivi per sentirmi vivo!

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,